GIU’ LE MANI DALL’ASSOCIZIONE CODICI: ASPIRANTI POLITICI CERCHINO VISIBILITA’ ALTROVE

Di seguito un comunicato congiunto degli Avv.ti  Zammataro e Rapallo (rispettivamente Segretario regionale e territoriale dell’Ass. CODICI – Centro per i diritti del Cittadino) in risposta alla strumentale critica mossa alla presentazione (all’amministrazione comunale di Salemi), di una proposta di mozione per la riduzione della TARI 2016.

“Che l’iniziativa dell’Ass. CODICI, spiegano gli Avv.ti Zammataro e Rapallo, abbia svegliato dal torpore del letargo  taluni soggetti è un dato positivo, non è assolutamente accettabile, invece, che un’iniziativa a favore di tutti i cittadini (quale la formale richiesta della riduzione della TARI 2016 all’Ente impositore) venga strumentalizzata dagli stessi a fini esclusivamente politici”.

“Nonostante i tentativi da parte di taluno di ergersi ad improvvisato luminare del diritto, appare necessario ricordare che già nella stessa proposta di MOZIONE CODICI (presentata il 20 Ottobre) sono stati indicati, tra gli altri, gli stessi riferimenti normativi (legge istitutiva della TARI 147/2013) suggeriti da colui che oggi critica tale iniziativa”.

“A tal proposito si invita chi distrattamente non ne ha preso visione a leggere con attenzione il testo della proposta di mozione pubblicato sulla pagina facebook CODICI SALEMI”.

 “Altresì doveroso, continuano gli Avv.ti Zammataro e Rapallo, appare ricordare che l’assoggettamento alla TARI non riguarda solamente la famiglia Rossi o Bianchi, ma la quasi totalità delle famiglie salemitane, ragion per cui  risulta corrispondente a logica investire direttamente della questione l’Ente impositore attraverso una proposta di mozione (strumento che non si riferisce esclusivamente alla posizione del singolo contribuente istante)”.

“Il fatto che la suddetta mozione, notificata tramite Pec all’ufficio protocollo del Comune,  non sia stata presa in considerazione dai destinatari, non autorizza nessuno ad insinuare che l’Ass. CODICI non si adoperi con tutti i mezzi di cui dispone per raggiungere le sue finalità statutarie di Associazione di cittadini-consumatori”.

“In merito alla presunta applicazione automatica della riduzione della tariffa TARI in presenza di disservizi nella raccolta dei rifiuti, così come sostenuto dagli scrupolosi ed attenti critici alla mozione CODICI, bisogna evidenziare che i cittadini lamentano a tutt’oggi che stranamente non ne hanno riscontrato presenza alcuna nel ricevere i coevi avvisi di pagamento TARI 2016”.

“Per quanto riguarda l’esperibilità di un ricorso collettivo in sede di Commissione Tributaria, l’Ass. CODICI già da tempo sta raccogliendo delle pre-adesioni da parte dei contribuenti interessati, fiduciosa delle capacità legali dei propri Avvocati e non bisognosa di pezze di appoggio che taluno evidentemente  utilizza abitualmente nelle proprie attività”.

“Alla luce delle suesposte considerazioni, concludono gli Avv.ti Zammataro e Rapallo, appare evidente come ci sia in atto il vano tentativo da parte di taluno di sviare  la partecipazione e l’interesse dei cittadini-consumatori rispetto alla tutela dei propri diritti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...