CODICI: il riscontro della città Metropolitana di Messina in merito alla diffida inviata dall’associazione per gli eccessi di velocità nella SP122

A seguito della diffida inviata dal CODICI – Centro per i diritti del cittadino a causa della condotta pericolosa tenuta da alcuni automobilisti in centri urbani della zona, la Città Metropolitana di Messina ha fornito riscontro positivo, inviando una richiesta al Comando di Polizia Provinciale di attivare presidi deputati al controllo elettronico della velocità e stanziando la somma di 3mila euro per la realizzazione della segnaletica opportuna a ridurre la velocità e a garantire in questo modo una maggiore sicurezza degli abitanti della zona interessata (quali segnali d’obbligo, cartelli indicatori e bande sonore).
La diffida in questione è stata infatti inviata dagli Avv. Manfredi Zammataro e Melita Cafarelli (rispettivamente Presidente Regionale di CODICI – Sicilia e Referente Provinciale per lo sportello di CODICI – Messina) dopo aver ricevuto diverse segnalazioni (pervenute soprattutto allo sportello dell’Associazione aperto nel Comune di Librizzi) di utenti preoccupati per l’elevata velocità di molti automobilisti in transito nella zona della strada provinciale Patti – S. Piero Patti SP 122 in località Murmari del Comune di Librizzi: centro abitato in cui i limiti di velocità previsti normalmente dalla legge vengono spesso violati, con conseguenze che spaziano dal danneggiamento subito da alcune abitazioni (con costi importanti per i proprietari) al pericolo per l’incolumità dei pedoni e degli abitanti della zona, oltre agli incidenti che in diverse occasioni hanno purtroppo causato lesioni di varia gravità ai soggetti coinvolti.
Siamo contenti del riscontro ottenuto dalla Città Metropolitana di Messina che ha così dimostrato di avere a cuore la pubblica sicurezza e l’incolumità dei cittadini” hanno dichiarato gli Avv. Zammataro e Cafarelli “Un gesto importante che mostra la volontà di tutelare gli abitanti della zona in questione, arginando quanto più possibile il rischio di incorrere in incidenti stradali dovuti alla condotta incosciente di molti automobilisti incauti e non curanti dei giusti limiti da rispettare. Ci auguriamo che i mezzi richiesti dalla Città Metropolitana di Messina al Comando della Polizia Provinciale non tarderanno a mostrare buoni risultati, contribuendo così ad aumentare i livelli di sicurezza della zona in questione”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...