Anziani vessati, due a giudizio Giustizia lumaca: processo nel 2020

casa di riposo lager, ospizio lager amministratrice a processo, catania casa di riposo lagerCATANIA – Rinvio a giudizio per l’amministratrice e la dipendente della comunità alloggio per anziani “Nostra Signora di Lourdes” di Calatabiano, accusate di aver ripetutamente maltrattato gli anziani ospiti della struttura. Così ha deciso il gup di Catania Anna Maria Cristaldi, su richiesta del pubblico ministero Francesco Camerano. Le due donne, Paolina Carmela Leotta e Giuseppina Tomarchio, assistite dal legale Salvo Leotta, dovranno comparire davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Catania il 7 gennaio 2020. Sono accusate di maltrattamenti, aggravati dalla crudeltà e dai futili motivi, di appropriazione indebita e di abbandono e circonvenzione di persone incapaci. Si sono costituiti parte civile una delle ospiti della casa di riposo, con il legale Michele Pansera, e l’associazione Codici di Catania.

L’INCHIESTA – Nel dicembre del 2016 il gip Daniela Monaco Crea dispone il sequestro della comunità alloggio per anziani “Nostra Signora di Lourdes”, nel pieno centro storico di Calatabiano. Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Giarre, coordinate dalla Procura di Catania, avrebbero svelato una serie di episodi di maltrattamenti di cui sarebbero stati vittime sei ospiti della casa di riposo, uomini e donne di età compresa tra i 70 ed i 90 anni. E’ un’ex dipendente della struttura a rivelare ciò che sarebbe accaduto dentro quei locali. Condizioni igieniche allarmanti, offese ed umiliazioni continue, scarsa alimentazione ed anche violenze fisiche. Episodi reiterati nel tempo. In alcuni casi gli ospiti sarebbero stati lasciati per giornate intere, senza essere puliti e cambiati, nei letti inzuppati di urine e feci. Un’unica spugna sporca sarebbe poi stata usata per lavarli. Un’anziana donna, addirittura, sarebbe stata spogliata e costretta a sfilare, subendo pesanti umiliazioni, davanti agli ospiti di sesso maschile. E poi pugni in testa, strattoni, schiaffi ed altre violenze avrebbero subito gli ospiti che non ubbidivano. Un altro ospite con una grave disabilità fisica, invece, sarebbe stato circuito dalle imputate e indotto a cedere loro svariate somme di denaro.

 

fonte: https://catania.livesicilia.it/2019/04/17/anziani-vessati-due-a-giudizio-giustizia-lumaca-processo-nel-2020_493869/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...