Codici: investimenti svaniti nel nulla, è allarme tra i clienti Bprimes

Investimenti svaniti nel nulla, è allarme tra i clienti Bprimes
Denuncia e segnalazioni
Parliamo di una piattaforma che propone investimenti soprattutto in criptovalute, vantandosi di essere un punto di riferimento nel mercato italiano. La sede legale è alle Isole Marshall, dove non ci sono autorità deputate a vigilare sugli intermediari finanziari, e diversi risparmiatori stanno riscontrando problemi nell’incassare quanto guadagnato. L’associazione sta raccogliendo le segnalazioni dei consumatori e intanto ha sporto denuncia alle autorità competenti.
Lo schema 
“Il meccanismo utilizzato – dichiarano Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici e Manfredi Zammataro,Segretario Regionale Codici– è abbastanza semplice. Il cliente viene contattato e convinto a fare un primo investimento a fronte di un esborso quasi irrisorio, basti pensare che il minimo previsto è di 5 euro, e con spread bassissimi. Gli viene promesso, praticamente assicurato, un guadagno immediato e qui sorge il primo problema. Al risparmiatore giunge una comunicazione in cui viene annunciata la buona riuscita dell’investimento, ma sul conto non arriva nemmeno un euro. Il broker, però, ormai ha conquistato la fiducia del cliente, che lo segue in una spirale di investimenti sempre più cari”.
Bonus trappola e Servizio Clienti fantasma
“Nel caso Bprimes – aggiungono Giacomelli e Zammataro – c’è anche il ricorso ai bonus messi al bando dalle autorità europee, in quanto sono una trappola: una volta accettato, per ritirare i soldi bisogna prima fare un investimento 25 volte superiore al suo valore. E così centinaia, migliaia di euro sembrerebbero finire in un enorme buco nero, perché, stando alle segnalazioni che stiamo ricevendo, quando il risparmiatore decide di passare all’incasso, il broker si smaterializza”. Il Servizio Clienti è una giungla di numeri telefonici stranieri da cui è praticamente impossibile ricevere aiuto”.
Le insidie del trading online
“Stiamo assistendo alcuni clienti Bprimes – concludono Giacomelli e Zammataro – e vogliamo rivolgere un invito a chi riceve telefonate da società che propongono trading online: fate attenzione. L’investimento sicuro non esiste, diffidate da chi vi promette facili guadagni. Prima di affidare i propri soldi ad un broker, è importante verificarne la serietà, ad esempio con una ricerca su internet tra le recensioni dei siti specializzati oppure chiedendo aiuto alle associazioni dei consumatori, soprattutto quando ci si rende conto che i soldi guadagnati non arrivano sul conto, che i numeri di assistenza sono irraggiungibili”.

Assistenza legale 

I risparmiatori che hanno problemi con gli investimenti su Bprimes possono richiedere l’assistenza legale di Codici scrivendo a sportellocodici.catania@gmail.com.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...